Gli Amici del Festival

L’Associazione Amici del Festival Paganiniano di Carro è stata  costituita  nel 2007 per promuovere  il Festival e  valorizzare il territorio della Val di Vara.
Dal marzo 2021 l’Associazione è socio fondatore di Visit Val di Vara, un consorzio che si occupa della promozione delle Attività e delle Imprese della Val di Vara.
Crea e coordina campagne di fundraising  e crowdfunding per il  Festival di cui tutti possono diventare sostenitori.

CONSIGLIO DIRETTIVO 2021-2023  

Presidente: Monica Amari Staglieno
Vice Presidente: Antonietta Borachia
Tesoriere: Bruno la Rosa
Consiglieri: Davide Calabria, Simonetta Costa Tartatini, Rosanna De Rosa Bonanni, Oscar Marcheggiani, Antonella Sivori, Virginia Zucchi

Attività

Nel 2020 l’Associazione ha consegnato una borsa di studio di 500 euro a Alex Poggi uno studente del Liceo Musicale Sandro Pertini di Genova, che si è particolarmente distinto negli studi violinistici per celebrare la ricostruzione del nuovo Ponte di Genova.
Ha promosso e coordinato la conferenza-concerto dal titolo “Paganini ed il suo amore per la chitarra nella musica da camera” di Domenico Lafasciano, chitarra, e Marco Fornaciari, violino. In occasione dell’incontro svoltosi nel Centro multimediale N. Paganini di Carro è stata suonata la storica chitarra Ory-Koliker, costruita a Parigi nel 1797 e appartenuta al grande virtuosista Niccolò Paganini.

Nel 2019 è stato realizzato presso l’ Istituto Secondario Parentucelli Arzelà di Sarzana “Incontro con l’autore” con Anna Rolando autrice del libro “Applaudire con i piedi” al fine di fare conoscere agli studenti l‘importanza dell’educazione musicale e il Festival Paganiniano di Carro. 
L’evento che si si è svolto 24 maggio è stato coordinato da Maria Cristina Sabatini e finanziato grazie a un bando del Comune di Sarzana.
Il 3 agosto è stato organizzato a Montemarcello, in collaborazione con l’associazione culturale “La stanza del vento”, un incontro per rievocare la presenza di N. Paganini ad Ameglia durante i mesi estivi in cui il violinista era solito essere ospite nella villa del suo avvocato, amico e confidente Luigi Guglielmo Germi.

Nel 2018, in occasione dell’anno dedicato dall’Unione europea al patrimonio culturale ha patrocinato l’evento European Paganini Route, una serie di sei concerti dedicati alla musica di N. Paganini per celebrare la figura del grande violista come esempio di cittadino europeo ante litteram. L’evento con concerti a Monaco di Baviera, Praga, Vienna, Varsavia, Nizza e Marsiglia realizzati in collaborazione con le Ambasciate e gli Istituti italiani di cultura, ha ripercorso alcune tappe del tour di Paganini, svoltosi dal 1829 al 1834, nelle più importanti città europee.

Nel 2016 ha organizzato la mostra di Ernesto Solari dal titolo “Armonie di forme e colori nei capricci di N. Paganini” nel castello di Bonassola dal 17 al 30 luglio e nel Museo diocesano di Brugnato dal 1 agosto al 14 settembre.

Dal 2015 al 2017, nei mesi di luglio, ha continuato ad organizzare il Campus musicale a Carro realizzato dalla Società dei Concerti di La Spezia, in collaborazione con il Conservatorio G. Puccini.

Dal 2015 al 2016 ha realizzato, in collaborazione con alcune delle più importanti case editrici nazionali, Incroci creativi, dedicati all’incontro tra musica e letteratura, facendo precedere l’inizio dei concerti con la lettura di brani narrativi che avessero come tema generale la musica in tutte le sue relazioni ed effetti sulla realtà.

Nel 2015 in occasione della tradizionale conversazione paganiniana, che conclude a Carro il Festival il 14 agosto, ha promosso la conferenza di Denise Lentini che ha illustrato il progetto “Doremat” (http://doremat.it/), un metodo innovativo con cui viene insegnata la matematica attraverso le musica nelle scuole secondarie.

Nel 2014 ha patrocinato la prima master class di violino organizzata a Carro dal 13 l 17 luglio da Francesco Manara, primo violino della Scala.
Ha organizzato, dall’8 luglio al 20 agosto, la mostra fotografica “Teatri Storici di Liguria”, a cura di Roberto Iovino presso il Museo Diocesano di Brugnato ed ha patrocinato la mostra di Giuseppe Palombi “Aspetti e volti dell’Appennino Ligure e Toscano olii e sculture Carro, Le volte Mangiante di Palazzo Paganini, svoltasi dal 12 luglio al 14 agosto 2014.

Nel 2012 ha realizzato il sito Festival Paganiniano di Carro.

Nel 2011, in occasione del decennale del Festival Paganiniano di Carro,  ha commissionato a Franco Mapelli, un viaggio fotografico sulle tracce
di Niccolò Paganini a cura di Maria Perosino.  La mostra “Ascoltando il paesaggio”ha avuto un riconoscimento da parte della Presidenza  della Repubblica e dell’ufficio di presidenza del Senato e si è svolta a Roma, a Palazzo Taverna, a La Spezia al CAMeC, il Centro di Arte Moderna e Contemporanea, a Genova nel Foyer Auditorium dei Musei di Strada Nuova.

Nel 2009 l’Associazione ha contribuito al restauro del tetto e delle porte della Chiesa di San Lorenzo di Carro e, nel 2010, ha ideato e realizzato “Il Libretto degli Amici”, una guida con itinerari, indirizzi e suggerimenti per andare alla scoperta della val di Vara e dintorni.

L’Associazione collabora con la Pro Loco “Niccolò Paganini”  di Carro per  l’accoglienza ai turisti in occasione dei concerti che si svolgono a Carro e sostiene il  servizio di bus navetta che collega La Spezia con i luoghi dove si svolgono i concerti.

info@paganinimusicfestival.com

Richard Clare, Carro, 2004, olio su tavola, 25×18 cm, courtesy Collezione Privata